Le mie compagne di viaggio

Donnavventura in Africa

Katja: 26 anni, di Padova, studia Scienze Motorie a Milano. Alle selezioni è quella con cui avevo legato più di tutti. Con lei, già in montagna, ho cominciato a “fare danni”. Avevano detto che eravamo due caratteri troppo esuberanti e che la partenza di una avrebbe escluso l’altra. E invece eccoci qua, a guardarci tutte le sere negli occhi, nei luoghi più remoti d’Africa! E’ brillante, espressiva, chiacchierona; si apre a noi con sincerità e semplicità. Dice quello che pensa senza pensarci troppo. E’ tentata di tornare a casa per questioni sentimentali, ma io spero di guardarla negli occhi per tante sere ancora!

Bianca: 20 anni. Di Massa Marittima, Studia lingue a Firenze. Lei è indubbiamente la più piccola, ma la più forte. Credo che non abbia mai avuto ripensamenti in merito alla sua partenza. In momenti in cui chiunque sarebbe crollato, lei resisteva, si scollava la polvere di dosso e ripartiva. Il suo fare a volte ingenuo mi diverte. E’ il bello dei suoi 20 anni!

France: 31 anni, di Ascoli Piceno, geologa. E’ la mia preferita! E’ una persona che mi trasmette fiducia e sicurezza. Mi trasmette serenità. E’ pacata, intelligente e cosa che più mi piace, è una persona che sa ascoltare. Dote rara in un mondo di persone che “chiacchierano” troppo! Con lei c’è proprio una bella intesa!

Daria: 26 anni, di Milano, consulente marketing: la spedizione ha perso un elemento importante. Lei era motivatissima, entusiasta e a mio giudizio molto brava. E’ una persona trasparente, energica e dal sorriso contagioso. Sono convinta che il programma ha perso una delle più in gamba|

Marie: 30 anni, svizzera, studia teatro. Lei era un faro. sapevo che mi sarei potuta rivolgere a lei per qualsiasi tipo di problema. Dolce e sorridente, sempre. Io trovo il suo carattere forte, sensibilità non è sinonimo di debolezza e probabilmente era la più preparata ad affrontare le diverse difficoltà del viaggio. Grande Marie.a presto!

Al posto di Daria e Maria ci hanno raggiunto Angelica e Laura. Sono tre giorni ed è presto per dare un giudizio. Sono due persone molto diverse tra loro, ma hanno entrambe una gran voglia di stare qui e sono sicura che insieme faremo tanta strada.

 

Racconto di Francesca Minieri