Viaggio a Siem Reap

Itinerario tra le meraviglie dell’Angkor Wat: Siem Reap

I templi di Angkor sono il cuore della Cambogia, l’orgoglio di un’intera nazione e ammirati da tutto il Mondo.
Per molti anni la Cambogia è stata chiusa con il Mondo esterno ma oggi è frequentata da tantissimi turisti e apprezzata per la natura incontaminata e per il più grande complesso di templi del Mondo, l’Angkor Wat.
I vari imperatori, che si susseguirono nella storia della Cambogia, cercarono di costruire templi sempre più grandi e spettacolari.
Il complesso di Angkor oggi è un’immensa città fortificata immersa nella natura che comprende innumerevoli templi ed edifici.

Il tour che vi proponiamo all’interno di Angkor parte dall’Angkor Wat per concludersi al Preah Khan

Angkor wat

Angkor Wat è la più grande struttura religiosa di tutto il Mondo e il più grande capolavoro dell’architettura asiatica. Di sicuro avrete già visto questo tempio in fotografia o sulla bandiera cambogiana, ma dal vivo è incredibile, consigliamo di visitarlo assolutamente nella vostra vita.
L’edificio fu costruito come tempio funerario del re Suryyavarman II e dedicato alla divinità Vishnu. Una caratteristica importante è che si rivolge ad Ovest a differenza di tutti gli altri edifici e per questo si consiglia di visitarlo dopo pranzo o al tramonto per godere della luce migliore.

Angkor Wat Temple

Bayon

Bayon fu costruito da Jayavarman VII ed è uno dei templi più rappresentativi con le sue 216 facce di pietra e le gallerie con dipinti che illustrano scene di quel tempo. Il sito è diviso in tre spazi quadrati concentrici, la galleria interna, la galleria esterna e una terrazza superiore, tutte e tre aperte al pubblico.
Passeggiando all’interno del tempio si ha la sensazione di essere sempre osservati dai tanti volti di pietra in ogni angolo dell’edificio.
L’orientamento del Bayon permette di godere della migliore luce nelle prime ore del mattino oppure durante il tramonto, quindi vi consigliamo di visitarlo come uno dei primi o ultimi templi di Angkor.

Baphuon

Vicino al Bayon vi è il Baphuon, un grande tempio che in passato fu sicuramente uno dei più ricchi e
imponenti di Angkor. Il Baphuon è la rappresentazione piramidale del Monte Meru, una montagna sacra della mitologia induista e buddhista.
Oggi non è ben conservato ma un progetto di restauro è in fase d’opera.

Ta Prohm

Sicuramente il più suggestivo edificio di Angkor e completamente immerso nella natura. La sua struttura è spesso abbracciata da gigantesche radici di alberi secolari, la luce che filtra dalla vegetazione crea particolari effetti che rendono il luogo particolarmente affascinante.
Entrando nel sito è possibile immergersi in stretti passaggi, cortili e torri. Qui fu ambientata una scena del famoso film ‘Tomb Raider’ e vi è un albero che prende il nome del film proprio nel Santuario Centrale.
Il tempio fu costruito nel 1186 ed era un tempio buddhista dedicato alla madre di Jayavarman VII.

Ta Keo

La costruzione edl Ta Keo fu iniziata da Jayavarman V ma mai portata a termine.
L’aspetto è massiccio ed è caratterizzato da cinque torri santuario che si ergono su una piramide a gradoni di cinque piani circondata da un fossato. La piramide è basata su due ampie terrazze da cui si può ammirare un bel panorama su tutta l’area di Angkor. Per arrivare in cima al tempio è necessario salire gradini stretti e ripidi che rendono molto difficile la discesa.

Pre Rup

Il tempio è formato da una struttura piramidale con tre livelli e 5 torri a forma di loto.
Salendo in cima al Pre Rup si può ammirare un bel panorama a 360 gradi su tutto il territorio di Angkor e capire la maestosità di questo complesso. Pre Rup significa ‘Capovolgere il Corpo’ e questo nome deriva da una particolare tecnica di cremazione.

East Mebon

Il Mebon Orientale è più piccolo dl Pre Rup ma molto simile. Fu costruito nel 944 per volontà di Rajendravarman.
Questi sono i principali templi che si possono visitare percorrendo il piccolo e il grande circuito all’interno di Angkor.
Il complesso può essere visto molto velocemente in 1 o 2 giorni pieni ma per godere a fondo delle meraviglie dei suoi templi e per visitare anche i siti più remoti vi consigliamo di acquistare un biglietto almeno per 3 giorni.
Il ticket vi permetterà di accedere a tutte le strutture presenti nel complesso di Angkor e anche a molti altri templi di Siem Reap e remoti.

Preah Khan

Il Preah Khan è anche detto Tempio della Spada Sacra ed è una delle più grandi strutture del complesso di Angkor.
Il tempio è molto simile al Ta Prohm ed è composto da cortili, stretti passaggi, spesse mura.
L’ingresso principale si trova a est ma in genere le guide partono tutte dall’ingresso situato lungo la strada principale a Ovest
Anche il Preah Khan, come il Ta Prohm, per molti anni è stato lasciato in balia della giungla e oggi si possono osservare enormi radici che avvolgono parte della struttura.

Trova l’hotel migliore su www.hotels.com per soggiornare a Siem Reap, la Cambogia ti stupirà

Posted by on 11 settembre 2014. Filed under Asia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>