Viaggio a Marsa Alam

Racconto di viaggio in Egitto

di Antonell Ambrosio

Appuntamento alle 5 del mattino del 04/06/2005 aeroporto di Fiumicino. Arriviamo puntuali davanti a noi c’è un muto di vacanzieri. Buoni buoni ci mettiamo in fila, ma l’aereo parte con un’ora di ritardo. E’ un Wind-jet scomodissimo e non in ottime condizioni, ma si sa quando è un volo charter è sempre così. All’una ora locale siamo in Egitto, scalo di Marsa Alam, dove un forte, ma gradevole vento caldo, ci accoglie e ci da il benvenuto. Con un bus turistico comodo e munito di aria condizionata in venti minuti siamo al KHARAMANA RESORT, una struttura SPETTACOLARE AMICI. Ad attenderci gli animatori della Jolly Animation, per Swan Tour al Kharamana, simpatici e cordiali. L’assegnazione delle camere è già prestabilita e quindi ci fermiamo solo cinque minuti alla reception per consegnare i passaporti. Il villaggio è bellissimo, particolare e tenuto in eccellente stato. Le camere sono enormi la maggior parte affaccia sulla laguna, sono tutte munite di patio e dall’aspetto molto romantico, con i bagni grandi e ben puliti e aria condizionata. Dopo una rinfrescata veloce si va al ristorante. Marco il mio ragazzo di adatta facilmente alla cucina speziata, io di meno e quindi avevo il timore di non mangiare per una settimana. E invece… sorpresa……La cucina è squisita, le portate sono tante che c’è l’imbarazzo della scelta, ma per questo non c’è problema, nella formula all inclusive puoi mangiare fino a quando il tuo stomaco non dice basta. Quindi alla cucina diamo con piacere 10 e lode.


Lo stesso voto anche per l’ospitalità e la disponibilità degli egiziani sempre pronti ad esaudire ogni tua richiesta. Nonostante il caldo la zona è ventilata e quindi si sta benissimo anche nelle ore di punta. In spiaggia ti portano tutti i giorni i teli da mare puliti e il chioschetto ti offre da bere quello che vuoi. Un bel nove anche all’animazione. Mimmo Visone, napoletano, capo-animatore, solo 21 anni, riesce a gestire in maniera egregia il suo staff composto da Nino, Lino, Helene e Alessandra. Tra gag e giochi sono riusciti a coinvolgere dagli anziani ai bambini con il loro cabaret, ed inoltre nonostante pochi, riuscivano ad occupare ogni spazio della giornata con balli di gruppo, lezione di yoga, giochi da spiaggia, beach volley, tornei di bocce, burraco, biliardo e chi più ne ha più ne metta. Sono sempre cordiali e pronti a darti tutte le indicazioni giuste per passare una vacanza da sogno. Insomma davvero un bel gruppo.
Da sottolineare che il Kaharmana oltre ad avere il ristorante centrale possiede altri due ristornati alla carta, dove puoi mangiare il pesce e vi possiamo garantire che oltre ad essere fresco è cucinato bene e si spende davvero poco. In più ha anche un ristornate tutto italiano dove puoi mangiare la pizza davvero buona.
Visite ed escursioni non rientrano nell’all inclusive ma non costano tanto.
Vi consigliamo la cena beduina, per chi è amante la motorata nel deserto, e poi le escursioni in mare. Marsa Alam ha una barriera corallina che è davvero bellissima.
Insomma io ci ritornerei anche ad agosto ma Marco il mio ragazzo vorrebbe visitare un nuovo posto….cercherò di convincerlo.
Andate, andate, andate…
Antonella e Marco