Un bel viaggio di 15 giorni in Kenya

Racconto di viaggio in Kenya

di dary_77@hotmail.com

CIAO A TUTTI!!! Sono appena tornata da un bel viaggio di 15 giorni in Kenya, a Malindi, e visto che per il mio soggiorno mi è stato molto utile questo sito, vorrei dare anche il mio contributo per aiutare coloro che vogliono andare in Kenya ma non conoscono questo paese.

E’ inutile che stia a raccontarvi per filo e per segno tutto il mio viaggio, mi limitero’ a dire le cose essenziali e a darvi consigli nel caso vogliate seguire il mio esempio.
Innanzitutto io ero al Bush Baby Resort a Malindi…. L’albergo è carino…ma gestito malissimo: il cibo è contato (se arrivi a cena alle 9 non mangi), la colazione pessima, gli asciugamani sempre umidi, l’animazione inesistente…pubblicizzano un all-inclusive che…dov’è??? Praticamente l’aal inclusive consiste in coca-cola e birra tra un pasto e l’altro ma niente di +… insomma, non voglio aggiungere altro, ma se avete prenotato lì… cercate di cambiare perché è veramente un pessimo albergo (perché non si puo’ chiamare villaggio!!!) Spezzo solamente una lancia a favore del personale, sempre gentile e disponibile con tutti!
Iniziamo dalla città: MALINDI: non vi aspettate gran chè perché anche se è la cittadina + turistica del kenya… a parte un mercato e una strada con 3 locali per turisti… soprattutto la sera non c’è molto da fare! Per cui trovatevi un albergo con una bella animazione…senno’ la vacanza sarà davvero vacanza e vi troverete ad andare a letto alle 10! Vengono organizzate feste sulla spiaggia dove ci sono persone del posto e turisti portati dagli animatori dei vari villaggi.. economiche e carine davvero!!!
ANTIMALARICA: noi non l’abbiamo fatta… e ne sono contenta… in questo periodo non ne ho vista neanche una di zanzare, giuro!!!
TELEFONARE: i cellulari italiani prendono benissimo, ma costa tanto sia telefonare che ricevere! Per comodità conviene comprare una scheda sim da mettere nel proprio telefonino – noi abbiamo preso “Yes”, costo della scheda 3 euro, + 6 euro di telefonate (noi ne abbiamo fatte 2 in italia da 3min. ciascuna!).
ESCURSIONI: noi le abbiamo fatte con un beach-boy, Leo, che abbiamo incontrato sulla spiaggia e ci avevano raccomandato dei ragazzi che avevano fatto il safari con lui. Ci siamo trovati molto bene, anche se poi cmq alla fine era anche un po’ troppo invadente e ci voleva accompagnare lui ovunque…mentre a me piace girare da sola e fermarmi dove mi va…ma q.ta è un’altra cosa. Cmq vi potete fidare, sono ragazzi bravi e affidabili…se instaurate con loro un certo rapporto non ci saranno problemi! L’importante è che siate chiari fin dall’inizio su q.llo che volete e che vi aspettate pero’ attenzione: andate solamente con quelli che lavorano per una agenzia, non con chi si improvvisa beach-boy senza avere un agenzia alle spalle…se succede q.sa altrimenti non siete coperti da nessuna assicurazione, e soprattutto non essendo autorizzati, se avete q.ke spiacevole inconveniente vi potrebbero lasciare da soli a risolvere il problema! Quindi: si ai beach-boys, ma solamente a q.lli autorizzati! Se fate il safari chiedete di andare nel campo tendato NDOLOLO che è il + bello… gli altri sono fuori dal parco e le tende sono fin troppo accoglienti per essere nella savana! Le altre escursioni da fare sono Sardegna 2 e Watamu… bellissime!!!
MARE: dove eravamo noi la spiaggia non era bella…era piena di alghe e anche il mare…fare il bagno non era per niente invitante! C’è il fenomeno delle maree…per cui preparatevi a non vedere acqua dalle 10 alle 15…fa uno strano effetto a chi non è abituato!
SOUVENIRS: sparano dei prezzi altissimi… esagerati… trattate e comprerete praticamente ogni oggetto con 2euro!!!
Nel complesso una bella bella vacanza, che vi consiglio assolutamente di fare!!!
Saluti a tutti, specialmente ai nostri + fedeli compagni di avventura che ci hanno accompagnato in questi 15 giorni, Federica e marco!