Kuramathi Atollo di Rasdhoo

Racconto di viaggio alle Maldive

Le Maldive….. chissà perché, nonostante abbia viaggiato per 1/5 della terra, non mi sono mai attirate.
Ho sentito sempre parlare di spiagge da favola!
Di serenità discreta e riservata!
Di natura incontaminata!
Di fondali al limite dell’immaginazione per la loro bellezza naturale e ricchissimi di vita colorata e di sbalorditiva varietà!
Ho sentito parlare anche spesso però, che ormai non erano più quelle di 10 – 15 anni fa, in quanto sfruttate dal Turismo.
I coralli che sono in serio pericolo, causa il progressivo riscaldamento della Terra.
Mi sono creata così, un’immagine rispetto a queste Isole, che fosse valsa la pena di visitarle in passato ed che adesso sarebbe stato troppo tardi.

Avevo la convinzione di Atolli ingoiati da turisti non curanti del rispetto della natura.
Mi sono dovuta ricredere anzi, mi domando cosa dovevano essere in passato, visto che io ed il mio compagno abbiamo trovato il Paradiso Terrestre!!!
Partenza il 20 Marzo da Roma, volo con Emirates, (Compagnia Aerea che giustamente è riconosciuta come la migliore di tutte, in fatto di Sicurezza, Efficienza, Servizio e Cortesia).
Al nostro arrivo a Malè siamo stati accolti da un’Agente della Impex Holidays…. (Abbiamo realizzato la nostra vacanza da turisti fai da te), il quale ci disse di aspettare lo speed boat per il KURAMATHI VILLAGE, così da lì a poco ci siamo imbarcati e dopo un’ora e mezza circa siamo arrivati su questo meraviglioso Atollo.
Non vi dico, già al nostro arrivo al pontile accorrevano una miriade di pesci sotto l’acqua cristallina, di cui anche degli squaletti da barriera, innocui!!!
La reception tutta aperta ci ha offerto un aperitivo e fatti accompagnare al nostro bungalow, il numero 108.
Per i bagagli non dovete preoccuparvi, ci sono i portantini che sia all’arrivo che alla partenza li portano loro.
Devo dire che questi bungalow di Categoria Superior sono bellissimi, fatti in legno in stile Maldiviano, a soli 20 metri dalla spiaggia. Abbiamo avuto modo di vedere anche gli Water Bungalows, constatando che quelli del VILLAGE sono gli unici ad essere singoli e ben distanziati tra loro…. Una bellezza!!! Scendi la scala e sei subito in acqua!!!
Ma ormai noi avevamo il nostro, niente da invidiare.
L’isola è grande: 1,5 Km circa per 500 mt, l’abbiamo accuratamente scelta per la paura di annoiarci….. niente di più sbagliato, il tempo vola!!!
Al nostro arrivo, ci siamo spogliati e via in acqua, irresistibile!!!
Tanto che, al nostro primo tuffo con maschera e pinne, abbiamo aperto la bocca entrambi e bevuto una generosa sorsata d’acqua, vedendo lo spettacolo a pochi metri da riva di pesci coloratissimi…. UNA MIRIADE DI SPECIE!!! Coralli, stelle marine, e centinaia di altre forme di vita…. Un Vero Acquario!!!
Stanchi del viaggio ma felici ed appagati!!!… La prima sera comunque a letto presto.
La mattina seguente, affamati ci siamo diretti al Ristorante principale, quello in cui consumerete i vostri pasti, il Buffet ricchissimo!!!
C’era ogni ben di Dio, dai succhi di frutta ai cereali, alle uova sode o cucinate all’istante da un cuoco, formaggi, dolci, paste e chi più ne ha più ne metta.
Devo sottolineare che noi abbiamo scelto la formula ALL INCLUSIVE, consigliandola vivamente a tutti, in quanto alla fine di ogni giorno, ci portavano al tavolo la ricevuta da firmare con relativi prezzi…… Date retta è la formula più conveniente!
Comunque sia il breakfast è compreso in tutte le formule.
C’è anche il bar principale, tutto all’aperto come la reception, dove poter consumare cocktails e bevande di ogni genere.
Abbiamo avuto il tempo anche per girare l’isola, dove ogni 15 minuti passa una specie di bus per portare le persone da un capo all’altro, credete che a 30° ed il 95% di umidità qualche volta fa comodo.
I viottoli sono ben curati, e si passa attraverso alberi di ogni specie, palme da cocco, banani con i frutti ancora attaccati ancora sulla pianta, tronchi cavi o con radici che spuntano dagli stessi, miracoli della natura! Tanto verde intorno, disturbato minimamente dai bungalows, costruiti devo dire con un occhio di riguardo all’impatto che avrebbero causato all’ambiente circostante.
Questa è un’altra cosa che mi ha positivamente colpita, il Grande rispetto per la natura non solo dal personale dei tre Resorts, ma anche e soprattutto dagli ospiti! (Pochissime coppiette di Italini, in maggior parte coppie e famiglie di Tedeschi, Inglesi, poi Francesi, Sudafricani ed anche molti Russi).
Regna grande tranquillità, pace e soprattutto Silenzio!
Anche la notte non si sente volare una mosca, si sentiva solo il frangersi delle onde sulla corriera, fatta eccezione per il condizionatore d’aria in camera, (non si può staccare, fa troppo caldo) e dei bungalows a ridosso del generatore di corrente, (sconsigliati per questo motivo i Bungalows Superior oltre il numero 115), e per i Bungalows sull’acqua, inferiore al numero 235).
Ogni giorno cambiavamo spiagge, bellissima la lingua di sabbia alla fine dell’isola, che con la bassa marea arriva a misurare un altro km e forse più, è uno spettacolo meraviglioso, una sensazione unica camminare tra la laguna e l’Oceano aperto!!!
Come dicevo sorgono tre Resorts sull’Isola, ognuno ha i suoi tre Bar e Ristoranti principali, in più ognuno ha altre strutture, abbiamo cenato una sera al Blue Lagoon, dopo lo spettacolo del Maldiviano che da il pesce fresco alle Mante, le quali accorrono con una scia di squaletti al banchetto, beh da NON PERDERE! E’ UNO SPETTACOLO UNICO!!!
Siamo andati ad assaggiare l’aragosta…. 55 $ l’una più il servizio, fate i vostri conti! Avete solo 20% di sconto, anche agli All Inclusive.
I cocktails, se bevuti fuori dal vostro Bar principale costano in media 7 – 8 $ l’uno, l’acqua 3 – 3.50 $ la bottiglia da 1,5 litri.
Tornando all’aragosta del Blue Lagoon, eravamo a lume di candela, tavolino apparecchiato sulla veranda di legno a bordo mare, la sabbia illuminata con una miriade di granchi pronti per saltare in acqua… ci sembrava di vivere in una favola!!!
Il prezzo alto è comprensivo anche di questa atmosfera surreale!
L’ultimo giorno, il 28 mattina, abbiamo lasciato i nostri bagagli un’ora prima della partenza fuori in veranda, l’ultima colazione e con le lacrime agli occhi abbiamo salutato quel paradiso terrestre, con la promessa di tornarci di nuovo… Presto!!!

Laura e Massimiliano di Firenze

[print-me target=”#post-%ID%”]