Buona Croazia a tutti!

Racconto di viaggio in Croazia

di Anna
Ciao viaggiatori,a fine estate siamo partiti alla volta della Croazia.La compagnia era formata da me (Anna),il mio fidanzato Alberto,mia sorella Luisa e il suo fidanzato Giuseppe,ed è stata una delle vacanze più incredibili che abbia mai fatto.Siccome non amiamo molto i viaggi organizzati (della serie programmi e pulman con orari prestabiliti che a me xsonalmente mettono una certa ansia) abbiamo prenotato un pacchetto che comprendeva volo diretto da Catania a Spalato (e naturalmente ritorno!!) ed affitto x una settimana di un appartamentino sul mare (la scelta si è rivelata azzeccatissima,anche perchè i padroni di casa che vivevano al piano di sotto della villetta sono stati molto discreti e la casa era dotata di tutti i comfort e accessori,tipo lavastoviglie,tv satellitare…)alla modica cifra di 307 euro.

Noi ci trovavano appena a due Km da Trogir,una cittadina deliziosa a circa mezz’ora/tre quarti d’ora da Spalato.Innanzi tutto la prima cosa che abbiamo notato è stata l’assoluta disponibilità e gentilezza della gente del luogo,a partire da Draga,una ragazza dolcissima che aveva un ristorantino (dove si mangiava divinamente!!)proprio a due passi dalla nostra casa che,vedendoci confusi per l’impossibilità di telefonare da un telefono pubblico con la carta telefonica internazionale ci ha dato il suo cellulare ed in perfetto italiano ha detto “Mandate pure tutti i messaggi che volete x avvertire a casa ragazzi”.Noi eravamo esterrefatti,in quanto ci ha dato il suo cellulare ed è tornata alle sue faccende,siamo stati noi a richiamarla quando avevamo finito…già da questo piccolo dettaglio abbiamo capito che sarebbe comunque stata una vacanza piacevole.
Abbiamo affittato una macchina all’aereoporto di Spalato e ci siamo organizzati varie gite con la nostra bella guida dotata di cartina stradale (a proposito,ci avevano detto che le strade in Croazia erano pessime,tutte a strapiombo sul mare,pericolosissime…in realtà erano strade ed autostrade normalissime,ed i croati sembrano segiure alla lettera il codice della strada) e siamo stati naturalmente Trogir (che forse è stata la visita più bella).Praticamente questa cittadina sorge su un isolotto collegato da due ponti da un lato alla terra ferma e dall’altro ad un’altra isola più grande,chiamata Ciovo;è davvero deliziosa,nel suo stile veneziano,con tutti quei vicoletti e le chiese,i negozietti caratteristici ed i ristoranti di pesce…e poi è visitabile solo a piedi (c’è un grande parcheggio pubblico alle porte della città dove si può lasciare la macchina),cosa che conferisce a Trogir un’atmosfera molto particolare,a noi è sembrato di fare un tuffo nel passato…cmq.è bellissimo il lungomare ed il castello del Camerlengo,costruito dai veneziani per difendersi dagli attacchi dei turchi.Unica nota negativa,non abbiamo potuto ammirare il famoso portale romanico della cattedrale di San Lorenzo perchè la facciata era in ristrutturazione,ma per il resto dieci e lode a Trogir!
Un’altra tappa è stata Spalato,dove per lo più ci siamo concentrati sul Palazzo di Diolcleziano,assolutamente enorme nonostante non sia rimasta che meno della metà della struttura originale…abbiamo proseguito con un bel giro del centro storico,ma siamo tornati un pò fiaccati dal caldo insopportabile di quel giorno,secondo me c’erano almeno 38°(e dire che noi siciliani ci siamo abituati!!!)ed il sole cocente ha per forza richiesto una pausa-mare appena fuori dalla città.A proposito di mare,devo dire che i croati hanno proprio ragione quando dicono che da loro “il mediterraneo è come una volta”, perchè hanno un mare meravigliosamente limpido e pulito(ma anche salatissimo,diventavamo tutti bianchi una volta asciugati al sole!);non aspettatevi però di trovare distese di sabbia, perchè ci sono per lo più scogli bassi o ciottoloni, ma posso garantire che non si stava scomodi e anzi per chi ama proprio fare delle belle nuotate è l’ideale.Abbiamo notato che lo sport nazionale sono i tuffi “coreografici”,tutti i ragazzi croati si lanciavano dagli scogli più alti nei modi più assurdi,io solo a vederli mi sentivo male!!!Approfittando di questo mare meraviglioso noi abbiamo pure affittato una barca (tra l’altro non serve nemmeno la patente nautica)ed abbiamo fatto un giretto nella nostra baia,dove c’erano un sacco di minuscoli isolotti,uno più bello dell’altro.Sempre per restare in tema siamo stati nella famosa isola di Brac (che pullulava di siciliani e veneti),a vedere la Zlatni rat (Corno d’oro),considerata a ragione una delle più belle spiagge dell’Adriatico.
Infine siamo stati anche al Parco Nazionale del Krka,che si snoda con tutta una serie spettacolare di cascate lungo il corso del fiume Krka appunto.L’esperienza del bagno nel fiume,per noi del tutto nuova,è stata stupenda e faticosissima,ma ne valeva proprio la pena!
Insomma,il bilancio della vacanza è stato totalmete positivo,la Croazia è una terra ospitale e rispettosa,come ho già detto sono tutti gentili e molto socievoli;la lingua italiana è parlata dalla maggior parte della popolazione e anche quelli che non lo parlano lo capiscono comunque;dal punto di vista naturalistico è un Paese assolutamente straordinario,sia lungo la costa che nell’interno la natura è praticamente incontaminata,ma devo dire che lciò che mi ha maggiormente stupito è stato trovare delle cittadine tanto graziose e curate… anche dal punto di vista economico (che era ciò che ci aveva attirato all’inizio,essendo quattro studentelli che partivano un pò all’arrembaggio)è convenientissima,perchè noi abbiamo speso in tutto sui 600/650 euro compreso volo ed affitto appartamento,affitto auto e barca,pranzi e cene di pesce al ristorante (almeno una volta al giorno abbiamo mangiato fuori e posso assicurare che ne valeva la pena in quanto ovunque abbiamo mangiato benissimo,soprattutto dalla nostra amica Draga!!!),bevande (vi consiglio caldamente la birra locale,la KarlovaKco…deliziosa!!),regalini,sigarette (la Croazia è il paradiso dei fumatori,le sigarette costano pochissimo e si fuma ovunque,persino dentro l’aereoporto!)e chi più ne ha ne metta!!!!A noi è rimasta nel cuore,e speriamo pure di tornarci tra qualche anno,magari per visitare qualcosa anche più a sud,verso Dubrovnik,dato che era un pò troppo lontana…Bene,allora posso solo augurare buona Craozia a tutti!!