Frammenti d’Irlanda

Racconto di viaggio in Irlanda

Ebbene dopo anni di dura attesa eccomi qua a far parte del club “nostalgici dell’Irlanda”!

Sono stato in Irlanda questa estate(2003),più precisamente i primi 15 giorni d’Agosto.

Ho organizzato il viaggio insieme ad un mio amico(Luca),amante come me(Norman) dell’isola di smeraldo. Abbiamo comprato un pacchetto viaggio “aereo-auto-ostello”.

Il primo giorno,nell’ostello di Dublino,abbiamo incontrato 2 ragazzi di Roma( Davide & Micol). E’ stato facile fare subito amicizia,erano simpaticissimi(lo sono tuttora ,non sono venuti a mancare!).Praticamente abbiamo fatto tutto il tour dell’Irlanda con loro.

Non vi preoccupate non vi voglio annoiare con inutili descrizioni dei più insignificanti particolari del mio viaggio, tipo il colore del piumone dell’ostello di Killarney oppure elencare i supermercati dove trovare il prosciutto cotto migliore.

Vorrei dare solo pochi consigli, ma che, sono convinto, possano aiutare il neofita dell’Irlanda:

1) Fuggite da Dublino.Se potete, scesi dall’aeroporto dirigetevi direttamente fuori dalla capitale. Chi è realmente appassionato dell’Irlanda non potrà che giovarsi di questo mio consiglio. Vi risparmierete un esaurimento nervoso cercando di capire chi sia stato a disegnare la viabilità di Dublino: un lungo e ininterrotto senso unico. A parte ciò la città offre solamente un piccolissimo centro degno di nota(Temple Bar), dove se siete fortunati troverete anche un Irlandese tra le moltitudini di Italiani! Per non parlare dei Pub…conosco dei locali a Frosinone molto più “ Irish “!

2) A sud di Dublino c’è un posto dove la presenza di folletti,elfi,nani e fate sembrerebbe quasi una cosa naturale. Le vicende narrate da Tolkien vi appariranno meno lontane e se lascerete un po’ di cinismo in Italia potrete anche chiedervi:Il Signore degli Anelli è un romanzo fantastico oppure è cronaca?
Questo luogo è Glendalough,nel cuore delle montagne di Wicklow.

3) Se passate per Kilkenny non perdete l’occasione di assaggiare l’omonima
birra. Avete appena trovato il vero nettare degli dei! Non cascate nell’errore di pensare che tanto la Kilkenny la potete trovare anche nel pub sotto casa. Cosa pensereste di un Inglese che si professasse esperto di pizza napoletana solo perché porta la sua famiglia almeno una volta al mese a mangiare la famosa pizza “all’ananas“,a Brighton? Per non parlare dei famosi fagioli cotti con il ketchup ma qui forse è meglio non entrare nei particolari per rispetto ai minori e ai deboli di cuore!

4) Galway è veramente graziosa,merita una sosta di almeno 2 giorni.

5) Se andate in Irlanda e non visitate le Aran, vuol dire che ancora non eravate pronti per conoscere questo magnifico paese. Comunque potrebbe essere un’ottima scusa per ritornarci…

6) Infine vi do un consiglio per il quale dovrei farmi pagare tale è l’importanza. Volete trasformare una semplice vacanza in una esperienza indimenticabile : visitate il DONEGAL. Ci siamo stati 3 giorni e non ho difficoltà ad ammettere che è stato il periodo più ‘Irish’. E’ una regione fantastica c’è solo mare, pecore e colline color smeraldo. Ma è per questo che ci piace l’Irlanda, o no?

Se avete dei dubbi oppure volete avere maggiori delucidazioni sarò lieto rispondervi in base alla mia esperienza. Buon viaggio