Alla scoperta di Orosei

Racconto di viaggio in Italia

Dopo essere stati più volte in visita nella bellissima terra di Sardegna, ci siamo lasciati incuriosire da una zona rimasta a noi ancora inesplorata:
il Golfo di Orosei.
Siamo partiti da Genova, in traghetto, domenica 4 settembre diretti ad Olbia con l’obiettivo  di trascorrere dieci giorni stupendi e rilassanti.
Purtroppo a settembre il tempo è un po’ pazzerello ed imprevedibile; è probabile trovare, quindi,  giorni di pioggia e mare mosso. Ma, al contrario,
è un periodo ottimale per godersi la Sardegna in  tutta serenità, evitando la ressa turistica di luglio e agosto.

Abbiamo scelto come nostra casa di vacanza  Cala Ginepro, una piccola località turistica distante circa 10km
da Orosei e facilmente raggiungibile dal porto di Olbia seguendo la SS125 in direzione sud.  La spiaggia di Cala Ginepro, con sabbia fine, è lunga 1km
ed è delimitata alle estremità da rocce di granito rosa (1).
Il mare è caratterizzato da acqua trasparente e cristallina e da  un fondale che resta molto basso per parecchie decine di metri
dalla riva.

Dietro la spiaggia si estende una fitta pineta, al di sotto della quale sorge, tra le svariate strutture turistiche (non solo  campeggi ma anche villaggi turistici con hotel e residence),  il nostro campeggio. Fornito al suo interno di bar, edicola,  mini-market, ristorante e pizzeria, offre ai suoi clienti diverse soluzioni di soggiorno (campeggio, bungalow, roulotte e tucul). Noi abbiamo scelto il tucul, un monolocale in legno con  piccolo angolo cucina e veranda esterna coperta per il tavolo.
Questa sarà la nostra casa per 10 giorni, e punto di partenza e  ritorno per tutte le nostre escursioni (2).
Distante solo 1km da Cala Ginepro, Cala Liberotto è, invece, un centro  turistico più servito; oltre ad altri alberghi, campeggi e ristoranti, qui si
possono trovare la farmacia, un grande supermercato e una serie di negozi  che vendono alimentari o souvenir.

Golfo di Orosei

Dopo essere stati più volte in visita nella bellissima terra di Sardegna, ci siamo lasciati incuriosire da una zona rimasta a noi ancora inesplorata:
il Golfo di Orosei.
Siamo partiti da Genova, in traghetto, domenica 4 settembre diretti ad Olbia con l’obiettivo  di trascorrere dieci giorni stupendi e rilassanti.
Purtroppo a settembre il tempo è un po’ pazzerello ed imprevedibile; è probabile trovare, quindi,  giorni di pioggia e mare mosso. Ma, al contrario,
è un periodo ottimale per godersi la Sardegna in  tutta serenità, evitando la ressa turistica di luglio e agosto.
Abbiamo scelto come nostra casa di vacanza  Cala Ginepro, una piccola località turistica distante circa 10km  da Orosei e facilmente raggiungibile dal porto di Olbia seguendo la SS125 in direzione sud.

Spiaggia di Cala Ginepro

La spiaggia di Cala Ginepro, con sabbia fine, è lunga 1km  ed è delimitata alle estremità da rocce di granito rosa (1).
Il mare è caratterizzato da acqua trasparente e cristallina e da  un fondale che resta molto basso per parecchie decine di metri  dalla riva.

Dietro la spiaggia si estende una fitta pineta, al di sotto della quale sorge, tra le svariate strutture turistiche (non solo  campeggi ma anche villaggi turistici con hotel e residence),  il nostro campeggio. Fornito al suo interno di bar, edicola,  mini-market, ristorante e pizzeria, offre ai suoi clienti diverse soluzioni di soggiorno (campeggio, bungalow, roulotte e tucul). Noi abbiamo scelto il tucul, un monolocale in legno con  piccolo angolo cucina e veranda esterna coperta per il tavolo.
Questa sarà la nostra casa per 10 giorni, e punto di partenza e  ritorno per tutte le nostre escursioni (2).
Distante solo 1km da Cala Ginepro, Cala Liberotto è, invece, un centro  turistico più servito; oltre ad altri alberghi, campeggi e ristoranti, qui si
possono trovare la farmacia, un grande supermercato e una serie di negozi  che vendono alimentari o souvenir.