Romantica Lisboa

Racconto diviaggio a Lisbona

Siamo di ritorno da LISBONA, dove abbiamo trascorso una piacevole settimana.
Abbiamo organizzato tutto su internet scegliendo l’albergo ed il volo che ci sembravano piu’ adatti alle nostre esigenze (anche se alla fine abbiamo comprato il tutto in agenzia, perche’ abbiamo avuto le stesse cose ma ad un prezzo migliore). Siamo arrivati all’aeroporto di Lisbona nel primo pomeriggio e li abbiamo preso l’aerobus che con meno di tre euro ci ha portati in citta’, poco lontano dall’albergo. Approfittando del magnifico sole abbiamo subito iniziato a fare conoscenza con la citta’, con lo stesso biglietto dell’aerobus abbiamo potuto usare tutti i mezzi pubblici, compresi gli elevatores, per cui ne abbiamo subito approfittato per salire sull’elevador de SANTA JUSTA (o do CARMO) da dove abbiamo ammirato il panorama di tutta la cittta’.
Poi abbiamo preso il mitico tram n°28 che ci ha portato in giro per le strade strette della citta’, fermandoci al mirador de Santa Luzia, alla cattedrale ed alla chiesa di Sant’Antonio da Padova dove abbiamo scoperto che sant’antonio era nato a lisbona ,infatti la chiesa è costruita sulla sua abitazione natale che si puo’ visitare scendendo nella cripta.
per spostarci nei giorni successivi abbiamo comprato unatessera ,SETTECOLINAS,che con poco più di 11 euro permette di usare tutti i mezzi pubblici per 5 giorni.

SINTRA

Nei giorni successivi siamo stati a SINTRA dove abbiamo visitato il palacio national de sintra, con le sue curiosissime canne fumarie,il palacio de pena che somiglia alle reggie delle favole, il castelo dos moros ed infine il museo dei giocattoli anche questo molto interessante.Sintra si trova a circa 30 minuti di treno da lisbona e fuori dalla stazione c’è un autobus che fa il giro di tutti i castelli e passa ogni 20 minuti.

BELEM

Poi siamo stati a BELEM che si raggiunge con il tram 15 da PRACA DO COMERCIO ,li abbiamo visitato la TORRE di BELEM che è il simbolo di LISBONA da dove si può ammirare il ponte 25 aprile e la statua del CRISTO, poi abbiamo visto il Padrao do Descobrimiento monumento dedicato alle scopertedelle terre nuove, davanti al monumento c’è un mosaico che rappresenta il planisfero sul quale sono segnate le rotte e le date dei viaggi eseguiti dai vari navigatori.Da non perdere è il MOSTERO DOS JERONIMOS bellissimo all’esterno ma anche all’interno sopratutto per il bellissimo chiostro.Se ritornate a BELEM di sera potrete godere dello spettacolo della fontana colorata che si trova di fronte al monastero.
Non si può lasciare BELEM senza aver fatto una sosta alla cafiteria de belem, poco lontano dal monastero, dove potrete gustare i deliziosi pasteis de belem ancora caldi.
Un altra escursione che abbiamo fatto è stata a CABO DA ROCA la punta più ad ovest dell’europa, dove si gode una meravigliosa vista dell’oceano e delle sue onde che frangono sulla scogliera.Nell’ufficio turistico rilasciano un certificato come ricordo di essere stati li.
Molto bello e’ stata anche la visita al PARCO DELLE NAZIONI dove abbiamo potuto ammirare la TORRE VASCO DA GAMA anche se solo dal basso perche’ purtroppo era chiusa, abbiamo fatto un giro sul teleferico da dove si godeva un ottima vista del TAGO e del ponte VASCO DA GAMA, ma la cosa piu’ bella è stata l’OCENARIO con la sua enorme vasca centrale davanti alla quale ci siamo incantati aseguire le evoluzioni delle tantissime specie di pesci.
Vicino al parco c’è un grande centro commerciale dove ci sono molti fast-food sia internazionali che locali dove si può mangiare bene.
Nei giorni successivi abbiamo visitato il CASTELLO SAO JORGE che domina LISBONA,il convento MADRE DE DEUS dove c’è una splendida collezione di azulejos,la basilica da ESTRELA,la chiesa di SAO VINCENTE DE FOA,la chiesa de SAO ROQUE che all’interno e’ bellissima.Una sosta merita anche LA CASA DO ALENTEJO in rua da portas de santo antao con il suo cortile interno in stile arabo.
LISBONA è veramente molto bella ed è piacevole anche il solo passeggiare per le sue strade o andare in giro sui vecchi tram ELETRICOS, infatti molto del nostro tempo lo abbiamo impiegato andando in giro per i quartieri del CHIADO, della BAIXA,dell’ALFAMA o del BARRIO ALTO.
Pensavamo che sette giorni a LISBONA fossero trappi invece sono stati abbastanza per vedere con calma tutte le sue bellezze.E’ stata anche molta divertente la passeggiata alla FEIRA DA LADRA, il mercato delle pulci che si svolge il sabato mattina dove abbiamo comprato oggetti di artigianato e degli azulejio antichi(forse).
L’unica nota negativa è stata l’ultimo giorno quando al bancomat siamo stati scippati dei soldi che stavamo prelevando,episodio che ci ha lasciato molto amareggiati,anche se il danno economico viene coperto dall’assicurazione.
Lisbona è veramente romantica come dice la canzone di Amalia Rodriquez e rimarra per sempre nel nostro cuore

mario e pina