Tour del Portogallo

Racconto di viaggio in Portogallo

Vacanze estive in portogallo (dal 18/7 al 31/7/04)
Gruppo: Pietro, Cristina, Alfredo, Elena, Agnese.

1° giorno 18/7/04
Partenza dall’aeroporto di Malpensa alle 12.15 ( TP 809 ) Durata viaggio prevista 2.30,
partenza effettiva ore 13.00

Ore 14.30 (locali) Arrivo all’aeroporto di Lisbona, dove abbiamo noleggiato (Europecar)
l’auto: Kangoo targato 11.92.VQ

Ore 16.30 Inizia il tour: direzione OBIDOS piccolo borgo situato a 6 Km a sud di CALDAS
DA RAINHA, racchiusa da un’alta cinta muraria medioevale.

Ore 17.30 Arrivo a OBIDOS e pernottamento con prima colazione in due cameree presso:
RAPOSEIRA ESTRADA NACIONAL 8 Tel. 262959662; per 2 notti (18 e 19/7) prezzo 130 Euro.

Sistemazione bagagli e partenza per PENICHE (paese noto per la propria area portuale),
salto in spiaggia e camminata sul lungo oceano (l’acqua è particolarmente fredda)
dopodichè siamo andati alla ricerca di un locale per cenare.
Ore 21.00: Finalmente ci sediamo in un ristorante(SARDINAE)
dove su consiglio di pescatori
abbiamo mangiato: CHOCOS FRITOS “A CASA” ossia pesce con
riso e patatine fritte
Dopo cena giro turistico del paese e rientro in RAPOSEIRA soddisfatti del nostro primo
giorno di vacanza.

2° giorno 19/7/04
Ore 8.00 Sveglia, colazione e partenza per Alcobaça città situata a 26 Km a nord-est
di Caldas da Rainha ove si trova uno dei monasteri cistercensi medioevali più
significativi d’Europa. Il Mosteiro de Santa Maria de Alcobaça risalente al XII secolo
è dichiarato patrimonio dell’umanità (da ora in poi P.U.) dall’ Unesco
In seguito ci siamo diretti a BATALHA dove abbiamo visitato il Mosteiro de Santa Maria
da Vitòria, più comunemente noto con il nome di Mosteiro da Batalha.
Opera architettonica in stile manuelino P.U. ; Mosteiro con chiostro, ricco di decorazioni e
vetrate colorate.
Tra Batalha e Tomar c’è FATIMA che divenne luogo di pellegrinaggio del mondo cattolico dopo
che il 13 maggio 1917 ai tre pastorelli (Lucia, Francisco e Jacinta) comparve per la prima volta
all’apparizione della Vergine.
La vistosa basilica costruita nel 1953 è il fulcro di una straordinaria devozione, alcuni
pellegrini, infatti, attraversano in ginocchio la vasta piazza che sta davanti alla basilica.
Noi dopo averla visitat abbiamo partecipato alla santa messa; abbiamo acquistato delle candele
ed accese come vuole la tradizione.
Successivamente siamo andati a TOMAR per visitare il CONVENTO DE CRISTO (purtroppo chiuso;
abbiamo provato, arrampicandoci, a superare l’entrata principale ma successivamente c’è
un altro cancello invalicabile; consigliamo di arrivarci prima dell’orario di chiusura ossia
le 18.00) monumento più significativo sia dal punto di vista architettonico che religioso;
Dichiarato P.U.

Giunta ormai sera ci siamo diretti al locale CASINHA D’AVO’ BIA come da indicazione della
Guida Turistica (Lonely Planet)
2 Bife + 2 Alenteiana + 1 pesce + contorno + dolce offerto da Pietro per festeggiare il suo
trentesimo compleanno

Rientro verso le 24.00 e i ragazzi hanno proseguito la serata nella fortezza di OBIDOS dove
da alcuni giorni c’era una rievocazione storica in stile medievale.
A noi ragazze è dispiaciuto non aver partecipato alla festa perchè a loro dire ne valeva
la pena.

3° Giorno 20/7/04
Ore 8.00 sveglia e colazione, visita al centro storico di Obidos:
IGREJA de SANTA MARIA chiesa costruita nel periodo rinascimentale che mostra al proprio
interno un bellissimo soffitto dipinto e degli azulejos del 600.
Partenza per COIMBRA soprannominata la “Oxford del Portogallo” per la sua antica Università
fondata nel 1290 e per le numerose falcoltà presenti.

Pranzo presso il locale LA PIZZAS: 2 pizze e 3 insalate.
Ricerca di Quartos (camere) dopo vari tentativi abbiamo alloggiato presso DORMIDAS EM RESIDENCIAL
(nel centro di Coimbra) Tel 239829202: 2 notti per 5 persone Euro 120 senza colazione.
Nel pomeriggio tour con trenino: visita panoramica della città con guida Inglese e traduzione
simultanea di Pietro: Ci è stata narrata brevemente, tra le altre cose, la vita di S.Antonio
di Padova, il miracolo del pane trasformato in due rose (fatto da S.Isabella delle rose che è
la patrona di Coimbra), abbiamo visto esternamente il convento dove vive Suor Lucia (97 anni)
di Fatima e, sempre esternamente, il MiniPortugal (come il nostro Minitalia); abbiamo attraversato
il fiume Rio Mondego.
Ore 20.30 Cena da Zè Manel (abbuffata di carne) dove le pareti sono ricoperte da gingilli e
poesie.
Abbiamo apprezzato l’ottima FEJOADA A LEITAO, fagioli e porchetta.

Dopo cena abbiamo ascoltato la musica FADO.

4° Giorno 21/7/04
Ore 8.00 sveglia e colazione
Mattinata nuvolosa; Visita della città: siamo saliti nella parte superiore della cittadina dove
abbiamo visto le varie Università e, soprattutto, la biblioteca Joanina (XVIII) secolo
Abbiamo successivamente visto Sè Velha (cattedrale vecchia di Coimbra, ahimè chiusa), Sè Nova,
il Mosteiro de Santa Cruz (XII secolo) in stile manuelino e rinascimentale; Uscendo dalla chiesa
ci si trova nella piazza principale chiamata Praça 8 de Maio.

Soddisfatti ma stanchi di visitare la città abbiamo deciso di andare al mare: ci siamo diretti
alla spiaggia di Mira; pranzo al sacco, camminata sul lungo oceano ( sabbia bianca) e bagno
nelle acque gelide (parecchie onde simili a cavallucci marini); finalmente il meritato relax
ma con esiti sofferenti: USTIONI.

Durante il ritorno abbiamo apprezzato il paesaggio costituito da una folta pineta verdeggiante; ci
siamo fermati ad un vecchio mulino dove il proprietario ci ha dato la possibilità di visitarlo.

Ripreso il viaggio abbiamo trovato una fontana (dalla quale non sgorgava certamente acqua) e, su
suggerimento di alcuni ometti (uno dei quali ci ha condotto con il suo motorino al ristorante)
abbiamo cenato (Abbuffata di pesce: sardine,baccalà con prosciutto, calamari grigliati,contorno,
dolce e caffè ) alla modica cifra di 48 Euro (sempre in 5 Persone).
Ritorno a sera inoltrata a Coimbra e passeggiata al Convento di S.Clara dove abbiamo incontrato
turisti veneti in Camper.

5° Giorno 22/7/04
Ore 7.00 sveglia, colazione e partenza per Porto: città che lavora duro e si sporca le mani!
Maggior centro manifatturiero e commerciale.

Arrivati a Porto, dopo diversi tentativi, ci siamo sistemati presso il RESIDENCIAL S. JORGE,
rue Alexandre Herculano 239 Tel. 222056483: 1 Quartos con 5 letti a 50 Euro per una notte senza
colazione.
Pranzo al sacco alla Cattedrale (Sé) e passeggiata della città con visita alle Chiese: IgreJa
Do Carmo e Dos Carmelitas.
Ore 15.00 tour con trenino turistico e visita alla cantina CALEM nella valle del Douro con
degustazione di Porto Bianco (secco) e rosso (dolce).
Acquisto di vino e ritorno sempre con il trenino alla cattedrale Sè massiccia come una fortezza
domina la zona centrale della città dal colle più alto.
Dell’edificio originario rimangono solamente un rosone romano e il chiostro gotico del XIV secolo.
Successivamente, visita alla Torre dos Clerigos e Igreja annessa: 225 scalini, 76 metri di altezza,
costruita tra il 1754 e il 1763 dall’architetto italiano Nicola Nasoni.
Dopodichè camminata lungo le vie centrali di Porto colme di negozi dove Elena ha comprato 1 paio
di ciabatte infradito veramente carine.
Rientro in camera, doccia e poi ricerca del ristorante: restaurante RIBEIRO rua Santo ildefonso 130
che sconsigliamo nettamente perchè oltre ad aver pagato caro 105.80 Euro abbiamo mangiato solo
2 Arroz di pesce, 3 bife con contorno e 1 dolce (PRIMA FREGATURA) consigliato dall’affittacamere.
Dopo la cena abbiamo fatto tappa, (o meglio siamo entrati , ammirato l’interno e usciti) al Magestic ,
antica caffetteria attualmente locale IN della città.
Per concludere la serata ci siamo incamminati verso la zona Ribeira, quartiere che costeggia il fiume
DOURO: affascinante con stradine in ombra, sporchi varchi ciotolati, imbarcazioni allineate lungo
la banchina.
Vi si trova il PONTE DE DOM LUIS I che e’ l’attrattiva più conosciuta della città
gremito di cantine storiche di porto da una sponda del fiume, mentre sull’altra sponda vi sono locali
ultramoderni.
Dopo un giro di perlustrazione ci siamo fermati in una cantina dove abbiamo bevuto una caraffa di
sangria in allegria (8.75 Euro)
Rientro (a stento per le ragazze abbioccate dall’alcool) in albergo alle 24.30.

6° giorno 23/7/04
Ore 7.00 sveglia, colazione e partenza per SINTRA situata a 28 Km a nord-ovest della capitale.
Città immersa nel verde con spettacolari vedute sulla costa e ricca di musei e monumenti.
Ore 13.30/14.00 arrivo sulle scogliere di ERICERIA: visita panoramica delle sue splendide
spiaggie dove le onde alte erano cavalcate da numerosi surfisti; Abbiamo scattato foto, pranzato
al sacco godendoci questo meraviglioso panorama, poi siamo ripartiti.
Ore 17.00 siamo arrivati a Sintra e finalmente verso le 18.00 ci siamo sistemati in 2 quartos presso
la PENSAO ECONOMICA via Pateo Olivença n°6 Tel. 219230229 (1 notte 60 Euro per 5 persone)
Dopo una rilassante doccia ci siamo fatti una passeggiata nel centro storico di Sintra (dichiarata
P.U. nel 1995) dopodichè ci siamo fermati al ristorante : RESTAURANTE ALCOBACA REGIONAL Rua das
Padarias Tel. 219231651 e ci siamo strafogati mangiando Arroz de marisco (riso ai frutti di mare)
e pesce grigliato in abbondanza con contorni a soli 54 Euro N.B. non perdetevelo !!!
Non contenti abbiamo terminato la serata a CASCAIS nota località turistica ricca di locali.
Dopo una passeggiata ci siamo seduti in un locale italiano a mangiare delle crepes (non buone e
care 23.00 Euro sempre in 5 Persone)

7° giorno 24/7/04
Ore 7.00 sveglia colazione e visita al CONVENTO DOS CAPUCHOS (17.50 Euro x 5 persone) piccolo e remoto
eremo sostenuto da giganteschi massi tondeggianti, nascosto dall’ombra degli alberi circostanti,
costruito nel 1560 per ospitare 12 monaci.
Siamo stati accompagnati da una Guida (ragazzo tra 30 e 35 anni) veramente speciale in ogni senso..
colto simpatico piacevole e a detta delle ragazze soprattutto BONOO!!
Avremmo voluto visitare anche il PALAZZO NACIONAL DA PENA: straordinaria composizione architettonica
in stile manuelino-bavarese abbellito da ornamenti, torrette con interni altrettanto sorpredenti.
Ai piedi del palazzo si trova l’incantevole PARQUE DE PENA con numerosi laghetti, piante esotiche
felci arboree, camelie e rododendri.
Purtroppo eravamo alle strette con i tempi per cui con grande rammarico l’abbiamo abolito con la
promessa di ritornarci un giorno …
Ore 12.00 dopo aver fatto la spesa per il pranzo e caricato il bagaglio siamo partiti per CABO DA
ROCA l’estremità più occidentale dell’Europa. Qui abbiamo pranzato e ammirato la scogliera che scende
a picco sull’oceano (140 m di dislivello).
Abbiamo ripreso il cammino puntando verso l’entroterra con meta EVORA dove siamo giunti alle 16.30:
il centro storico cinto da mura e ben conservato è stato dichiarato P.U. e racchiude preziosi
tesori artistici e architettonici.
A noi ha fatto una brutta impressione in quanto essendo una giornata torrida (40 ° C), la città
era completamente DESERTA. Ad ogni modo vi consigliamo di visitare Evora solo se siete nei dintorni
altrimenti optate per altri luoghi.
Dopo lunghe ricerche abbiamo trovato una sistemazione al RESIDENCIAL “DIANA” in Rua Diogo Cao N° 2 e 3
Tel.266743113: 2 quartos per una notte 80 Euro con colazione.
Ore 19.00 passeggiata per la città e cena al ristorante COZINHA S. FRANCISCO Tel. 266743076
(antipasto della casa, 4 porzioni di carne contorno dolce e 3 caffè 80 Euro). Conclusione della
serata in Praça Do Giraldo (piazza centrale dove effettivamente c’era, a differenza del pomeriggio,
parecchia gente.

8° giorno 25/7/04
Ore 7.00 sveglia, abbondante colazione e visita alle 3 chiese principali:
-Igreja Sao Francisco dove abbiamo assistito alla messa domenicale struttura gotica-manuelina del 1510
dedicata a S.Francesco. Accanto c’è la Capela dos Ossos(ingresso 1 Euro Cad.) una piccola stanza le cui
pareti e colonne sono ricoperte da Ossa e teschi Umani.
E’ da vedersi anche se è veramente inquietante ; sopra l’ingresso c’è questa scritta: “NOI OSSA STIAMO
QUI IN ATTESA DELLE VOSTRE
-Sè è la cattedrale ricca di tesori e all’esterno simile ad una fortezza
-Igreja Praça Do Giraldo.
Ore 12.00 partenza per il sospirato ALGARVE rimanendo sintonizzati su radio COMRCIAL : fantastica musica
che ci teneva in allegra compagnia.
Durante il viaggio abbiamo sostato a Capo da Roca.
Finalmente verso le 16.00 siamo arrivati a LAGOS e chiesto informazioni P.I. riguardo al pernottamento.
La signora gentilmente ci ha indicato 3 alberghi liberi e noi abbiamo deciso per “CASA ROSA MONTES”
(Monthinos das luz praia da luz apartado N°35 LAGOS tel 00351(2)82697533) che aveva pure la piscina.
A differenza delle altre stanze finora incontrate, questa era veramente una Suite: camera grande con bagno,
frigor, giardino con lettini al modico prezzo di 45 Euro per stanza con colazione veramente invitante.
Dopo aver scaricato i bagagli ci siamo fatti subito un tuffo in piscina: ci voleva un po’ di relax!!
Ore 20.00 cena al paese vicino ALMADENA al locale CASA PADARIA (5 Pizze + birre + dolci) 66.20 Euro.
Serata conclusa con passeggiata lungo le vie del paese e sulla spiaggia.

9° giorno 26/7/04
Oggi ci godiamo le fantastiche spiaggie dell’Algarve ed il suo magnifico Oceano.
Ore 8.00 sveglia, ore 9.00 colazione, ore 10.00 partenza alla ricerca delle spiaggie migliori.
La prima è a Salema e si chiama Boca da Rio: spiaggia sabbiosa ma molto ventilata per cui abbiamo
pranzato in una pineta vicina dodichè abbiamo trascorso il pomeriggio a SAGRES alla spiaggia DO TONEL
godendoci il sole, l’oceano e la visione di surfisti e nudisti.
Verso sera, prima di rientrare in albergo, ci siamo fermati a CABO DE SAO VICENTE il punto più a sud-ovest
dell’Europa: promontorio selvaggio dove c’è un ex-convento e un potente faro.
Il momento migliore per visitare questo luogo è la sera inoltrata quando il sole tramontando fa capolino
sull’oceano (In questo periodo verso le 21.30); Un consiglio: portatevi un maglione perchè c’è forte
vento!!
Allla sera abbiamo cenato a Lagos nel locale ADEGA da MARINA (genere Pub Irlandese ma molto grande) vicino
al porto; Menu: 5 portate di Carne (Costate alla griglia), contorni, 3 dolci e 1 caffè a 69.19 Euro
veramente buono (occorre far la fila per entrare ma vale la pena)

10° giorno 27/7/04
Ore 8.00 sveglia, colazione e partenza per Ilha de TAVIRA che si raggiunge con dei traghetti che effettuano
il collegamento con l’isola (durata 5 minuti al prezzo di 1 Euro Cad.)
C’è una bellissima spiaggia con campeggio, pineta e ristoranti vari.
Abbiamo pranzato al restaurante ILHA FORMOSA (5 Salada + 3 caffè + acqua tutto a 30.80 Euro).
Visto il gran caldo, abbiamo trascorso il pomeriggio in pineta che si affaccia sul fiume
La sera abbiamo cenato nel giardino dell’albergo dopo aver fatto spesa al supermercato di LAGOS,
partitina a carte, poi, tutti a letto!!!

11° giorno 28/7/04
Ore 8.00 sveglia, ore 9.00 colazione, ore 10.00 partenza per ALJEZUR dove vi sono spiagge in cui si
pratica il surf, in particolale Praia da ARRIFANA e Praia de Monte Clerigo dove abbiamo trascorso la
giornata.
Per il ritorno i nostri navigatori hanno voluto cambiare strada per ammirare la fantastica costa e poter
fotografare questi paesaggi incantevoli.
Per diversi chilometri abbiamo percorso la strada 268 ricca di vegetazione con mulini a vento, a seguire
abbiamo percorso una strada alternativa numero 1136, completamente sterrata, infinita … stavamo
perdendo ogni speranza quando, invece all’orrizzonte, abbiamo intravisto un paese e un benzinaio: la
nostra salvezza !!
Anche questa ssera abbiamo cenato allo stesso locale di Lagos della sera precedente cambiando menu':
pesce: 2 corvina, 1 dourada, 1 robalodose e 1 costata di carne, contorni, 5 dolci + 2 caffè (67 Euro)

12° giorno 29/7/04
E’ finita la pacchia.
Ore 6.45 sveglia, ore 7.30 colazione e carico bagagli, ore 08.10 partenza per LISBONA (A2- autista
Agnese) ore 9.45 sosta in autogrill e cambio autista (guida Cristy), in periferia di Lisbona cambio
autista (Pietro)
Ore 11.00 arrivo a Lisbona e visita alla Torre di Belem (P.U.). Torre di osservazione commissionata
da Manuel I, in stile manuelino (entrata 3 Euro Cad.)
Ore 13.00 pranzo al sacco ai giardini limitrofi.
Ore 14.00 sistemazione in albergo “PENSAO SEVILHA” (Praça da alegria,15 Tel. 213469579) Euro 125 per
2 notti in 2 Quartos per 5 persone.
Ore 15.00 Consegna auto all’aeroporto.
Ore 16.00 Bus per centro di Lisbona durante il tragitto abbiamo conosciuto un ragazzo italiano (vero
macho italiano moro con occhi azzurri) di Ancona che ci ha dato buoni consigli per visitare Lisbona.
Era ben informato perchè vive a Lisbona da 1 anno per lavoro e amore (purtroppo !!!)
Ore 17.00 visita delle piazze principali del centro di Lisbona: Praça do comercio,do Municipio, poi
giro della città con il caratteristico Tram 28 stracolmo di gente.
Ore 18.30 doccia ghiacciata e ricerca di un ristorante lungo le vie principali della città.
Alla fine ci siamo fermati all’aperto in un ristorante “ADEGA DO ATUM” Rua dos Bacalhoeiros,8 (zona
porto) dove abbiamo mangiato pesce misto e fritto, contorno, 2 dolci e 2 caffè a 65.50 Euro.
Ore 24.00 rientro in albergo.

13° giorno 30/7/04
Ore 7.45 sveglia (colpa d’Alfredo) (Alfredo: l’ho fatto apposta!!)
Ore 8.30 colazione (vi sconsigliamo il cappuccino perchè è veramente pessimo a differenza del caffè in
tutto il Portogallo)
Ore 9.00 per errore prendiamo il Tram 15 che, per fortuna, ci conduce fin fuori dal Mosteiro dos jeronimos
con visita guidata in italiano (strano ma vero, 22,50 Euro per 5 persone durata 1 ora)
Monastero spettacolare, in stile manuelino rinascimentale.
Il monastero era occupato dai monaci dell’ordine di San Gerolamo, il cui compito spirituale era quello di
dare conforto e coraggio ai marinai e naturalmente nel pregare per l’anima del sovrano.
Ore 12.00 passeggiata e sosta al mercato del pesce e dell’artigianato, poi, pranzo al BEM-BOM,rua
Bernardino Costa,15 Tel. 360767 …
Menù: 4 salada al tonno, 1 pesce e 3 caffè 24,90 Euro.
Ore 14.00 Tram per centro di LISBONA e poi tram 28 per il castello di Sao Jorge che risale al V secolo,
ora ci sono solo dei resti ma si gode un favoloso panorama.
Scendendo verso la città ci siamo fermati a visitare la cattedrale Sè romanica del 1150, presenta un presepio
e un organo in stile barocco mentre il chiostro è in stile gotico.
Con la Cattedrale, abbiamo terminato il nostro tour, quindi ci siamo dedicato allo shopping (che alle
donne piace molto!!), poi doccia e cena al restaurante ADEGA DA CABACINHA,Largo do Limoeiro, N° 9,10
Tel. 218872204 con Fado dal vivo. Menù: antipasto, 3 Marisco di spaghetti, 2 pesce, acqua e vino,2 caffè
un digestivo 129.50 Euro (SECONDA FREGATURA in quanto i prezzi esposti non collimavano al vero listino
prezzi ma in compenso abbiamo cenato in compagnia di musica FADO).
Ore 23.30 rientro in albergo e sistemazione valigie.

14° giorno 31/7/04
Ore 5.15 sveglia
ore 6.10 Bus 45 per l’aeroporto
ore 7.00 check-in e colazione
ore 8.15 decollo, viaggio regolare e atterraggio perfetto alla Malpensa alle ore 11.45 locali

CONCLUSIONI:
Siamo arrivati al termine della nostra vacanza e possiamo dire di essere soddisfatti perchè ha appagato
ogni nostra aspettativa.
Il Portogallo è una meta che consiglieremmo a quei turisti che non solo amano la bellezza del paesaggio
costiero : (Spiaggie di sabbia fine, scogliere mozzafiato, ammirare le onde e se siete sportivi cavalcarle
con surf….) ma pure piace visitare città d’arte con il solo consiglio di indossare scarpe comode
e una gran voglia di camminare anche se in estate le temperature sono alte non preoccupatevi c’e’
la brezza dell’oceano.
Ultima ma non per questo meno importante:
Se siete persone godereccie la cucina portoghese non vi deluderà ed anche il divertimento è assicurato
anche se per noi le serate terminavano a Mezzanotte.. perchè preferivamo il risveglio mattiniero per
poter vivere la giornata e visitare più cose possibili.

Se scegliete questa meta vi auguriamo buon Viaggio quanto lo è stato per noi !!
Firmato i 5 della KANGOO