Gran Canaria Ritorna la primavera

Racconto di viaggio in Spagna

Ritorna la primavera, e come al solito ci “premiamo” con un viaggio “organizzato”, al caldo, e con tutti i confort. La scelta, quest’anno, era dovuta, poiche’ io e Carla festeggiamo i dieci anni che ci siamo conosciuti (e iniziato il nostro idillio), fatto avvenuto proprio alle Canarie.

Playa del Ingles

Dieci anni fa, era agosto, approfittai dell’ospitalita’ di mio nonno, che possedeva una casa a Playa del Ingles, nel sud dell’ Isola di Gran Canaria, ed invitai (grazie, David!) Carla ed una sua amica, che per vari motivi non avevano ancora prenotato vacanze. Fu vera vita di mare, con lunghe passeggiate sulla spiaggia, bagni e relax durante il giorno, e “strusci” serali sul lungomare. E, ovviamente, la nascita di un vero amore (ma lo avremmo capito dopo).

Cosi’, quest’ anno abbiamo voluto ritornare sul “luogo del delitto”, come bravi assassini. L’offerta della Teorema era buona, hotel 4 stelle (ma in realta’ 5, poiche’ nuovissimo), mezza pensione. 4 piscine (una enorme, una circolare nel verde, una piu’ intima), centro benessere, 3 ristoranti a buffet (piu’ uno “a la carte”), sul mare (anche se non sulla spiaggia). Maspalomas dista due chilometri (passando per la spiaggia) da Playa del Ingles, ed e’ un po’ piu’ tranquillo, per via delle “dune” che danno a Maspalomas un’idea di deserto, ed anche per la mancanza di attrazioni al di fuori degli hotel, tutti a 4 o 5 stelle. Il nostro hotel e’ il piu’ grande (oltre 1100 camere) ma molto ben fatto, e ben difficilmente ci si accorge che si e’ in tanti.

Cosi’, dopo un discreto viaggio aereo con Eurofly (molto strette -quindi scomode- le file di sedili) e l’accompagnamento in pullman riservato con operatrice Teorematour (Ella), scopriamo che i tedeschi sono decisamente la maggioranza, seguiti dagli spagnoli, mentre di italiani neanche l’odore (scopriremo che di italiani saremo una decina, fra i vari operatori). La camera e’ molto bella, ampia e dotata di tutti i confort (anche se dalla reception dista un bel po’, infatti bisonga percorrere il giardino, un pergolato, prendere l’ascensore e attraversare una corte). Non da direttamente sul mare (meglio, con tutte le animazioni serali sarebbe stato fastidioso).

Nonostante le ottime proposte (dall’escursione a Tenerife al tour dell’isola,che ha ottimi paesaggi ed altre localita’ di grande interesse, comunque) di Valeria, l’assistente Teormatour in hotel, abbiamo optato per un relax (quasi) totale (solo una sera siamo tornati a Playa del Ingles, abbiamo ritrovato i “nostri” posti, e notato un certo cambiamento): Per sette giorni abbiamo passeggiato sulla spiaggia da Maspalomas a Playa del Ingles (attraversando la famosa zona N) la mattina (due ore), nuotato nelle varie piscine dell’hotel poiche’ il mare era inaffrontabile, ed infine jogging serale sul lungomare pedonale. Il tempo non e’ stato perfetto, ma una piccola abbronzatura ce la siamo conquistata, e Carla anche un brutto eritema.

Naturalmente la mattina una mega colazione (a buffet) un po’ troppo tedesca (uova, salsiccioni, wurstel e fagioli al pomodoro) ma con specialita’ locali (come il “leiche frito”, le crespelline ripiene e il “jambon”, prosciutto, tipico), oltre a cereali, croissant, marmellate e pane tostato. Insomma arrivare a sera senza i morsi della fame non era un (grosso) problema.

La cena era poi eccellente: ben difficilmente riuscivo ad assaggiare tutto, e dovevo limitarmi a “soli” tre piatti, seppure pieni pieni). Ottima la carne (meno il pesce), i formaggi e i dolci fatti da loro, (non i pasticcini o le torte) per lo piu’ caldi. E dopo, naturalmente l’animazione, nello spazio verde, pieno di fontane.

Lunedi 5 maggio, giorno del mio quarantesimo compleanno tragitto inverso per l’aeroporto, sempre con Ella, che vorrei ringraziare (insieme a Valeria, che era in hotel sempre a disposizione) siamo tornati, dopo un po’ di ritardo (due ore) e qualche acquisto (vini, salse e occhiali da sole) con un volo piu’ comodo (Volare Airlines, stavolta).

di Federico Franchini

[print-me target=”#post-xxxxxxxxxxxx”]