Diario di un viaggio a Budapest

Budapest

I Paesi dell’Est hanno un fascino particolare: sarà per la distanza, sarà per le differenti influenze culturali, a quel miscuglio tra Asia ed Europa, tra le influenze del mondo germanico e del mondo slavo, e per i lasciti, nel bene e nel male, dell’esperienza sovietica, che alla fine diventano viaggi che coinvolgono completamente chi li visita.
Guardando verso Est, l’Ungheria sembra il meno Europeo dei Paesi d’Europa: terra contesa nel corso dei millenni da popoli celtici, romani, germanici, slavi e turchici è una specie di calderone ribollente d’Europa. Se dire turchici forse vi ricorda vagamente la Turchia ma vi confonde anche un poco, faccio una precisazione a beneficio dei lettori. I popoli di lingua e cultura turchica o meglio ancora, uralo-altaica, per dirla in modo scientifico sono popoli originari delle steppe asiatiche, ai quali appartenevano ad esempio gli Unni di Attila e i Mongoli di Gengis Khan! Anche i moderni turchi lo sono, sebbene l’immaginazione ce li fa vedere più arabeggianti, grazie al fatto di aver abbracciato la religione islamica ed usi e cultura medio-orientali nel medioevo. In Ungheria oltre il 94% della popolazione è di origine Magiara, cioè turchica e gli Ungheresi vanno fieri di questa origine antica e non-indoeuropea.
Per conoscere questo mondo peculiare e unico non dovrete certo impazzire: le offerte di voli lowcost su Groupon, Skyscanner o altri siti simili verso Budapest oggi si sprecano, e la Capitale, degna rappresentante di questo “melting-pot euro asiatico”, è una città che ogni giorno è sempre più orientata al turismo. Amerete Budapest, grazie alle molte attrazioni di tipo storico, artistico, architettonico, ma anche dalla grande grande offerta culturale e di intrattenimenti, da un trasporto pubblico funzionante e dalle dimensioni perfette non è ne troppo piccola, ne troppo grande e troverete tutto quello che vorrete senza le tipiche traversate che caratterizzano le grandi metropoli europee.
La città domina le due sponde del Danubio, da quando nel diciannovesimo secolo le due città, Buda e Pest si unirono in una unica entità.

L’esotismo di Budapest è la prima cosa che si nota: edifici in stile neo-classico, reminiscenti dell’epoca Asburgica si affiancano a strutture dallo stile più orientaleggiante, conferendo alla Capitale un fascino che spesso la mette a paragone con un’altra città, che sorge sul Danubio e anch’essa sede austro-ungarica: Vienna. Bisogna però ammettere che Budapest, senza nulla togliere alla romantica Vienna, possiede un carisma che quest’ultima non possiede, forse per questa sua natura meticcia e le diverse dominazioni. Tra le principali zone di interesse si trova la Città Vecchia, cioè il nucleo più antico di Buda. La zona, elegante e signorile e arroccata intorno al Castello ha un aria veramente fiabesca e può raccontare le trasformazioni subite nei secoli. Dalla roccaforte medievale alla conquista turca del sedicesimo secolo che donò alla cittadella bagni e minareti, fino alla riconquista austriaca che rischiarono di raderla al suolo ma che la restaurarono e la resero ancora più bella. Non per nulla Budapest è chiamata anche la Parigi dell’Est. Tra una visita al centro storico di Buda, al Palazzo Reale o al Parlamento, c’è da precisare che andare a Budapest non è solo vedere maestose architetture del passato. In città non potrete perdervi una visita ad una delle innumerevoli terme che sono presenti in città sin dall’epoca degli antichi romani. Se siete alla ricerca di qualcosa più moderno il bellissimo parco dell’Isola Margherita vi permetterà una passeggiata rilassante nel parco più amato della città, dal quale potrete ammirare entrambe le sponde del Danubio. Se poi siete disposti a fare una piccola escursione, è vivamente consigliato andare Szentedre : un incantevole borgo medievale, a 20 km dalla città pieno di gallerie d’arte e musei e di ristoranti tipici. Una passeggiata rilassante vi permetterà di rigenerarvi per tornare a immergervi nella frenesia della Capitale…soprattutto di notte dato che Budapest poi è anche piena di vita notturna! Oltre alle discoteche, sono famosi i nightclub della città dai quali in qualsiasi ora potrete vedere uscire donne bellissime che cercano in tutti i modi di invitarvi ad entrare! In alcuni casi bisogna stare attenti: alcune di queste ragazze non sono del tutto oneste e alcuni di questi luoghi non sono frequentati proprio da persone raccomandabili.
In ogni caso vale sempre la pena approfittare di qualche offerta di voli per Budapest e passare almeno un fine settimana in questa meravigliosa città: sicuramente ve ne andrete promettendo a quegli edifici che scintillano sulle acque del grande Danubio che tornerete presto a rivederli.