Ontario, Quebec, Nova Scotia

Racconto di viaggio in Canada

Ciao, abbiamo deciso di raccontare questo nostro viaggio in Canada e USA Orientali per testimoniare la facilità di viaggio in questi posti e per raccontare quelle che sono state le nostre emozioni.
… ed ora il racconto:

Dopo aver viaggiato tutta ieri, finalmente passeggiamo! Abbiamo visto:
Jefferson Memorial (bellissimo), George Town, Foggy Bottom, Dupont Circe ed infine Adams Morgan.

Pomeriggio all’Arlington Cemetery con la tomba di JFK e il ridicolo cambio della guardia alla tomba del milite ignoto.
Infine il Campidoglio la Casa Bianca i monumenti al Vietnam e alla Guerra di Corea, il mausoleo di Lincoln e l’Obelisco.
Vesciche ai piedi, ma poi cena al Burrito Brothers, buono il Tacos.

Partenza da Washington alle ore 9.00 colazione da Arbeys, benzina a poi via verso Baltimora (la più bella fin’ora).
Dritti verso nord attraverso le foreste e la pianura della Pensilvania costeggiando un fiume dal nome indiano impronunciabile, un viaggio bellissimo verso Buffalo con tutte le casette stile vittoriano con giardinetto perfetto e bandiera americana (molto romantico).
Infine arriviamo alle cascate Niagara sontuose e incredibili, decisamente meglio dal lato canadese.
Peccato che la città sia una piccola Disneyland, piena di attrazioni stupide, comunque .. dormiamo in Canada !

Toronto

Visita alla città, Skydome, Canadian Tower, Youge Street .. ma soprattutto la Hockey Hall Of Fame.
Abbiamo mangiato un super mega Hot Dog con tutto e di più dentro …
Siamo andati a nord verso la Georgian Bay, visitata Penetangweshene e Midland, due bellissimi paesini in riva al lago, peccato per la pioggia.
Cena stupenda in una tipica trattoria sul molo … cozze a volontà !!!

Algonquin Park

Giro in barca strepitoso, posto bellissimo, giornata meravigliosa … baie, insenature, boschi … cioè il Canada come ce lo immaginavamo
Fauna del luogo: lupi, Orsi, Alci, Castori
Nostri avvistamenti: 1 ranocchia (minuscola) e due serpenti abbastanza grandi più uno piccolissimo
P.S. tutti i ristoranti chiudono alla 21:00 (uno un po’ dopo, per nostra fortuna !)

Ottawa

Abbiamo attraversato nuovamente l’Algonquin Park e percorso tutta la campagna fino ad Ottawa.
Abbiamo anche avvistato un alce, una gru lo stava caricando su di un pick up.
Visita alla città di Ottawa, stupenda e meravigliosa. Bei palazzi, città pulitissima, gente simpatica, bei negozi, uno fantastico di perline!! Bei bagni e altro super panino …
Poi verso Montreal e pufff …. bucata una gomma, trovato motel a ore …. hemmm ….

Montreal

Grande efficienza della Herz, alle 10:30 avevamo già una macchina nuova e il pieno.
Visita a Montreal
– Stadio del Ghiaccio “Molson Center”: emozionante e imponente, tiene 25000 coperti, 4 livelli, 8 piani … ci giocano i Montreal Canadienne.
– Mont Royal (da cui il nome della città: bella vista da là sopra)
– Rue Saint Catherine piena di negozietti e cose strane
– Ponte vecchio e Cattedrale di Notre Dame

Abbiamo trovato degli immigrati italiano con cui abbiamo chiacchierato per oltre 30 minuti.
Cena la quartiere latino e notte in un alberghetto molto carino.

Quebec

Tour della città: in mezzo alle viuzze, Notre Dame, nella città fortificata sulla collina con una vista stupenda.
Abbiamo trovato un negozietto di perline e Gigi mi ha fatto un braccialettino.
Visita al Canyon di Beaupè in mezzo alle cascate con un temporale in arrivo.
Serata con cena di pesce in un ristorante molto romantico (troppo !) in riva al San Lorenzo e poi dormita in un albergo fantastico: Les Trois Canard

Tadoussac

… colazione strepitosa e poi di corsa, seguiti da un camion grossissimo, verso il traghetto per Tadoussac. Abbiamo preso un gommone Zodiac da 10 posti e con altrettanti italiano abbiamo visto:
un sacco di balene, le bellissime beluga bianche e le simpatiche foche.
FANTASTICO !!!!!!!!!!!!!!
Poi abbiamo attraversato il San Lorenzo e siamo andati verso il New Brunswick cercando di dormire (23:30) e incredibile … una coppia ci ha lasciato la sua camera perché stava per andare via e aveva usato un solo letto su due … così abbiamo dormito gratis !!!

Prince Edward Island (P.E.I.)
Traversata lunghissima fino al ponte per entrare nell’isola, il ponte più lungo del mondo … 13 KM!
Isola molto tranquilla con la terra rossissima e uno splendido porticciolo.
Abbiamo visitato Charlottetown la città di “Anna dai Capelli Rossi” che poi qui chiamano “Anne of the Green Gables”
Preso il traghetto per la Nova Scotia e magnato pesce a Pictou
Scallops – Cappe Sante
Mussels – Cozze
Lobster – Aragosta

Peggy’s Cove

Vista la città di Halifax, un po’ deludente, preso pure una multa. Nel Pomeriggio abbiamo visitato lo splendido porticciolo di Peggy’s Cove, fatto un giro per la baia di S. Margherita con cena deliziosa una aragosta ciascuno e una montagna di mussels !!!)

Lunenburg – Digby

Oggi ho dei capelli fantastici !! Me lo hanno detto sia a pranzo che a cena (peccato fossero due donne!)
Bellissima passeggiata per Lunenburg paesino in riva al mare con le case coloratissime e pochi turisti.
Abbiamo quindi attraversato l’isola e siamo arrivati a Digby, porticciolo in riva alla Bay of Fundy, baia dalle maree più alte dell’universo e ennesima abbuffata di scallops padellate … qualcosa di indimenticabile …. buonissima pure l’aragosta !!!
Domattina sveglia alle ore 4:00 per prendere il traghetto … sob: per cui … buona notte

Svegliati prestissimo, dormito un po’ sul traghetto, fatto due passi per St. John (8.15 am) e dritti verso gli USA.
Fatto un po’ di storie per entrare ma alla fine … you are accepted!
Giretto a Camden, bellissimo paesino sulla costa del Maine
Abbiamo mangiato a Portland (dove è sbarcata la Mayflower) un posto un po’ bruttino ma … per la terza sera di fila cenone a base di Lobster e Scallops !!!!
Dormito in un bellissimo cottage alle porte di Boston.
Nel pomeriggio abbiamo anche comperato un cestino di mirtilli … che non siamo ancora riusciti a finire!

Boston

Trovato subito un bell’albergo che non abbiamo ancora capito come si chiama … e poi fatto un bellissimo giro per la città.
Abbiamo seguito la Freedom Trail un tragitto che tocca tutti i luoghi storici e le zone più belle della città. Visto il parco delle papere e Little Italy, un sacco di vie e bellissimi palazzi.
Poi ha iniziato a piovere e siamo andato in due centri commerciali. La sera cena al Quincy Market a base di cibi messicani e cinesi …. E domani New York.

New York

Dopo due settimane di boschi l’impatto è stato fatale!!! O si ama o si odia … per oggi la odiamo.
Abbiamo riportato la macchina in aeroporto … caos pazzesco!! 2 ore per arrivare, 1 per andare dal parcheggio della Hertz alla fermata della metropolitana, ok, lo stanno rifacendo, ma è la disorganizzazione più completa !!!!
Presa la metro siamo arrivati a DownTown Manhattan percorrendo tutta Brodway siamo arrivati a Times Square alle 21:00 alcune zone decisamente carine altre decisamente meno !
Times Square sembra Diseyland .. siamo cotti … ‘notte!

Giornatona a piedi !!
Tutta la Fifth Ave da Central Park (con un saltino al Guggenheim) fina a Little Italy China Town, City Hall e alla chiesa di Saint Paul, dietro alla quale c’è un buco pauroso …. lì c’erano le Torri Gemelle !
Siamo risaliti per Soho e abbiamo mangiato in un ristorante tipico americano del Tennessee … da vomitare: tutto condito con una super salsa al ketchup affumicato … humm, difficile da dimenticare.
Nel pomeriggio siamo poi andati in cima all’Empire State Building all’86° piano …. mamma che alto !!!

Oggi toccava alla 6th ave: Soho e Village, c’erano un sacco di negozietti bellissimi, posticini carini e abbiamo comperato un sacco di mogliettine e robette da vestire.
Siamo arrivati alla punta sud di Manhattan da dove si vede la statua della libertà. Risalita la zona finanziaria: wall street e la borsa.
Abbiamo mangiato in un vero Dim Sum a china town .. molto divertente.
Poi siamo andati al ponte di Brookling a vedere lo skyline, ritorno verso il Village e cena dall’originale Johnny Rokets. Siamo arrivati a Times Square e fatto un bel giro intorno alle luci, le insegne e una sala giochi nel cuore di new york
E domani si riparte !!!

Visita al palazzo di Vetro dell’ONU abbiamo visto la sede del consiglio di Sicurezza, del comitato Economico e Sociale e le diverse sale dedicate alla bomba atomica alle mine anti uomo e ai minori.
Siamo andati a vedere l’elefante donato dalla Namibia … è piaciuto più a me che a Gigi.
Prese armi e bagagli anzi solo bagagli e via verso l’aeroporto.

INDIMENTICABILE VACANZA
(3360 miglia)

di Gigi e Chiara

[print-me target=”#post-%ID%”]