Nord est del Brasile

Racconto di viaggio in Brasile

Ci presentiamo, siamo una coppia che a fine marzo in viaggio di nozze è andata in BRASILE, i nostri nomi sono Carlo e Simona

Siamo partiti da MALPENSA con un volo TAP via Lisbona con destino SALVADOR BAHIA per poi ritornare in Italia direttamente da SALVADOR , ultimo destino SAO LUIS DO MARANHAO

SALVADOR

Arrivati a SALVADOR, con un taxi pagando 25 reais abbiamo raggiunto la pousada AZUL, vicino alla spiaggia a 10 minuti di autobus dal centro storico. Ci siamo trovati bene,
www.pousadaazul.com.br Rua praguer da froes 102, abbiamo pagato 80 reais per notte, circa 16 euro per persona. Consigliamo naturalmente di visitare il centro storico, con le sue innumerevoli chiese, il museo di JORGE AMADO, il mercato modello centro dell’ artigianato bahiano da dove partono le imbarcazioni per raggiungere in circa quaranta minuti l’isola di ITAPARICA . Non tralasciate una cena presso la scuola alberghiera SENAC in LARGO DO PELOURINHO con spettacolo di capoeira, i prezzi sono modici, consigliamo inoltre di visitare il piu caratteristico e storico ristorante di Salvador con musica dal vivo CANTINA DA LUA che si trova nella piazza TERREIRO DE JESUS e trascorrere una giornata all’ isola di ITAPARICA nel piccolo villaggio MAR GRANDE. Dopo quattro giorni con un volo abbiamo raggiunto

FORTALEZA

Cittá non molto interessante, a parte l’artigianato; si possono fare dei buoni aquisti di prodotti tipici a buon prezzo presso il MERCATO CENTRALE in centro. Abbiamo dormito presso la POUSADA AQUARIUS si trova nell AV. MONS. TAMBOSA 1078, www.aquariuspousada.com.br pousada molto buona, a 15 minuti a piedi dal centro, vicinissima alla spiaggia PRAIA DE IRACEMA ed a 30 merti dalla fermata del pulman per JERICOACOARA, consigliamo la churrascaria BRAZAO vicino alla pousada nella spiaggia di IRACEMA . Il giorno sucessivo alle 9.30 con un pulman Gran lusso siamo partiti per JERICOACOARA dove siamo arrivati alle 16.30.Ricordatevi di tenere a portata di mano un indumento per coprirvi, dentro l’ autobus l’ aria condizinata è molto forte, il prezzo del biglietto é di 33 reais.

JERICOACOARA

Sempre affidandoci ai consigli dei viaggiatori che hanno scritto a TURISTI PER CASO, abbiamo alloggiato per sette giorni presso la POUSADA PEIXE D OURO, molto pulita ed accogliente.Situata vicino all oceano, alla fermata del pulman ed al centro, tutto in un raggio di circa 150 metri. Ottimo pure il loro ristorante, ottime le tagliatelle, spaghetti e marmellate fatte in casa dalla stessa titolare la signora Maria, italiana, cucina divinamente non solo piatti italiani e brasiliani ma varie specialita di tutto il mondo, abbiamo pagato 80 reais al giorno in due compresa un ottima ed abbondante colazione, se volete vedere la pousada www.mochilabrasil.com.br oppure www.portaldehospedagem.com.br.
Moabio, il figlio dei propietari è campione di windsurf e per quattro giorni ci ha dato lezioni pratiche e teoriche di surf da onda prestandoci un sua tavola. Di ristoranti ne abbiamo frequentati diversi secondo noi i migliori sono a pari merito CARCARA E PEIXE D’OURO,al secondo posto SABOR DA TERRA ed ESPACIO ABERTO, poi la migliore peixada di Jericoacoara,tipo una zuppa di pesce, si mangia al ristorante CATAVENTO, molto semplice ma pulito, i prezzi dei sopracitati ristoranti sono normali 20 – 30 reais per persona mangiando veramente bene.
Per le varie escursioni con dune buggy, a cavallo o treking a piedi consigliamo di affidarvi alla pousada stessa , dove abbiamo conosciuto FABRIZIO che vive da vent anni in Brasile e ci ha organizzato perfettamente il tour da Jericoacoara fino a SAO LUIS DEL MARANHAO, con furistrada, cavalli e barche, parla perfettamente inglese, tedesco, francese, spagnolo e portoghese, persona onesta in tutto e per tutto, molto professionale e colta. Tristemente dopo sette giorni abbiamo lasciato quell’ angolo di paradiso, ma la nostra avventura doveva continuare, siamo partiti assieme a lui, con destino la citta di

PARNAIBA

nello stato del PIAUI, cittá storica interessante con costruzioni in stile coloniale é situata sulla foce del RIO PARNAIBA. La prima notte abbiamo dormito in una pousada semplice ma pulita, ed in centro, abbiamo degustato gli ottimi gelati a base di frutta tropicale; il giorno seguente sempre guidati da Fabrizio, a bordo di una barca a motore fuoribordo
abbiamo navigato il delta del RIO PARNAIBA. Natura incontaminata, sembrava di vivere in un mondo oramai inesistente, foreste e bracci di fiumi abitati da trampolieri variopinti, scimmie urlatrici,
alligatori, del tutto innoqui se non molestati; in questo eden con la lenza in compagnia degli indigeni abbiamo pescato i piranha, pure loro se non affamati sono innocui, sotto il fango abbiamo catturato dei granchioni, chiamati in italia granseole, per poi cucinarli dentro la foresta sulle rustiche tavole degli stessi indigeni, molto cordiali ed ospitali. E stata una giornata indimenticabile. Il giorno seguente dopo due giorni meravigliosi in mezzo alla natura con una jepp siamo partiti per il parco nazionale dei

LENCOIS MARANHENSES

Attraversando fiumi con zattere, guadando fiumi con cavalli, solcando dune e scoprendo dei laghi naturali in mezzo alle dune stesse, piccoli laghi di acque cristalline dove abbiamo fatto dei grandi bagni,. Lo scenario é indescrivibile, vedere per credere,. Abbiamo dormito presso una piccola pousada, un po spartana ma pulita abbiamo mangiato presso le case degli indigeni, cose molto semplici ma nutrienti e saporite a base di pesce, pollo, fagioli, riso e l’ inmancabile farina di mandioca un tubero locale. Dopo tre giorni a mala voglia pensando che la nostra avventura stava quasi per finire siamo partiti per

SAO LUIS DO MARANHAO

Splendida citta storica in stile coloniale del 1600, ricca di folclore, tutte le sere feste e danze , sempre nel limite del pudore e della decenza. Abbiamo dormito nel centro storico presso una pousada in stile coloniale il cui proprietario é un italiano, anche li ci siamo trovati bene, si chiama
PORTAS DA AMAZONIA www.portasdaamazonia abbiamo pagato 119 reais al giorno, ci siamo fermati tre giorni visitando la citta ed assaporando le specialita nordestine nei vari ristoranti, anche li abbiamo incontrato il ristorante self service della scuola alberghiera SENAC che si trova in
RUA DE NAZARE in centro che pure consigliamo. Al terzo giorno dopo aver salutato e ringraziato di cuore Fabrizio abbiamo preso un volo per Salvador e poi la sera stessa il rientro in Italia portando con noi un bagaglio di emozioni, ricordi meravigliosi e nostalgie. Certamente torneremo nel nordest brasiliano, pensiamo di esserci ammalati del MAL DO BRASIL.
In ogni caso chi volesse mettersi in contatto con noi la nostra e mail é : delta_ipsilon35@yahoo.it
Lasciamo anche la e-mail di FABRIZIO : voyagedues@libero.it potete anche contattarlo presso la Pousada Peixe D’Ouro di Jericoacoara : meri_furlan@yahoo.it
Ringraziamo tutti i viaggiatori che ci hanno dato ottimi suggerimanti, inoltre ringraziamo la redazione di TURISTI PER CASO

CARLO e SIMONA

[print-me target=”#post-%ID%”]