Viaggio in Armenia

LA GRANDE VIA DELLA SETA

Viaggio in Armenia lungo l’antica e famosa via della Seta: si parte da Khiva per poi proseguire con Urgench, Bukhara, Shakrisabz e infine Samarcanda.

1° giorno: Urgench Partenza dall’Italia ed arrivo a Urgench.

 Khiva

2° giorno: Visita di Khiva, a soli 30 km da Urgench, la più intatta e remota città della Via della Seta in Asia Centrale. Da vedere Ichan Kala, la Scuola Coranica di Amin Khan, la Moschea di Juma, il Bazar, la Fortezza Vecchia Kunya Ark, il Mausoleo Pakhlavan Mahmud e Madrassah Islam Kohja.

3° giorno: Khiva/Urgench/Bukhara Partenza per Bukhara attraverso il suggestivo deserto del Kyzyl Kum, il viaggio è di circa 7 ore dunque si consiglia di godersi il panorama e una volta arrivati a Bukhara soggiornare.

Bukhara

4° 5° giorno: Visitare la città, i suoi punti di maggiore interesse sono Poi-Kalyan con il suo minareto,i mercanti Toki-Telpak-Furishon e Toki-Zargaron, Magok-I-Atori, la Madrassah Kukeldash, la fortezza di Ark, i 4 minareti, Sitora-I- Mohi Khosa e Bakhauddin Naqshbandi.

6° giorno: Bukhara/Shakrisabz/Samarcanda Partenza per Shakrisabz, lungo un percorso di 300 km ,visita del Palazzo Ak Saray, Kok Gumbaz, la moschea blu, la moschea del venerdì, la Casa della Meditazione Dorut Tilyavat e la Cripta di Tamerlano. Proseguire per Samarcanda che dista 170 km.

shohizinda samarcanda

Samarcanda

7° 8°giorno: Da visitare  nella città il Mausoleo di Gur Emir, Piazza Registan, la Moschea Bibi Khanum, la necropoli di Shaki Zinda, il museo di Storia di Samarcandae, Imam Al Bulhori e le rovine di Afasiab

9°giorno: Italia

Posted by on 17 giugno 2014. Filed under Europa. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>